Quando c’è un asino in un gruppo

Ho trovato almeno tre storie diverse per questa foto.

Il primo è che il soldato porta l’asino sulla schiena perché è nella natura di un membro della squadra aiutare gli altri in difficoltà.

Il secondo suggerisce che si trovano in un campo minato e che se l’asino fosse libero di muoversi, farebbe rapidamente saltare in aria tutta la squadra.

Il terzo dice che è sempre meglio guidare un asino che seguirlo.

Qualunque sia la storia, ho una sola morale: quando c’è un asino in una squadra, te lo ritrovi presto addosso.